Confini e territorio

il Mare Adriatico, le Marche, la Toscana, il Piemonte, la Lombardia e il Veneto. La sua estensione territoriale è di circa 2.200.00 ettari du cui 1.050.00 area pianeggiante, 560.000 di area montana e 650.00 di area collinare.
La zona montuosa-collinare conserva per tutto il suo sviluppo una larghezza quasi costante di circa 40 km. Il versante emiliano dell’appennino è costituito da una serie di contrafforti che dallo spartiacque principale scendono a pettine e separano valli anch’esse parallele. Le maggiori altitudini si trovano nel settore centrale, Il monte Cimone (il più importante comprensori sciistico della regione è la vetta più alta della regione.

La parte piana della compresa tra la linea pedemontani  il Fiume Po e si allarga progressivamente da ovest verso est sino a formare sull’adriatico un fronte di oltre 110 km tra il delta padano e il confine Marchigiano, deve spicca la punta di Gabicce. La pianura è il risultato dei depositi alluvionali portati Po e dai fiumi appenninici, che hanno creato, ampie e fertili distese di terreno ora coltivato, Parte di questi nella zona del Ferrarese e Ravennate fino a pochi fa erano grandi acquitrini (Chiamati Valli) ora in gran parte bonificate e divenute anch’esse fertili campagne, ma insistono ancora sul territorio ampie estensioni di zone Vallive che sono parte integrante del Parco regionale del delta del Po. La grande pianura si affaccia al mare con una costa unita e assai uniforme, le splendide pinete, gli ampi arenili e il mare poco profondo si prestano assai bene all'intensa attività turistico/balneare

Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!